• Comunismo
  • Comunismo
  • Mappa dei gulag
  • LENIN e STALIN: i più grandi criminali di tutti i tempi
giovani comunisti

Perché questo sito?

Per i professori e gli studenti in "okkupazione" con le bandiere rosse. Per le librerie che hanno 200 titoli sui lager nazisti (giustamente) ma neanche una copia di Arcipelago Gulag o dei Racconti della Kolyma. Per i mentecatti che sfilano con la falce e il martello, il simbolo di una ideologia che ha fallito ovunque e ha portato solo miseria morale e materiale. Leggi tutto

crimini comunismo

I crimini del comunismo

Il comunismo ha commesso ogni genere di crimini: contro lo spirito, contro la cultura, contro il patrimonio dell'umanità. Tuttavia questi crimini non sono nulla al confronto dei crimini commessi nei confronti di uomini donne, bambini e famiglie.
E' stato calcolato che il comunismo abbia causato 100 milioni di morti. Leggi tutto

giovani comunisti

Epigoni dei bolscevichi

I semplici e brutali slogan dei bolscevichi fanno ancora molta presa: non è infrequente sentire le vecchie trite e violente parole d'ordine ripetute fino alla nausea - e solo leggermente adattate - nei comizi di Grillo, nei "collettivi" dei centri sociali, nelle manifestazioni studentesche e negli scioperi. Leggi tutto

La mattanza delle foibe e le amnesie di Pertini

La strage delle foibe e le amnesie del presidente Pertini

Paolo Granzotto - Il Giornale, 15/02/2008 - In occasione della «Giornata del ricordo» che commemora i massacri delle foibe e l’esodo dei giuliani-dalmati mi sarebbe piaciuto rivedere le fotografie del nostro (?) presidente Sandro Pertini che, ai funerali di Tito, con aria affranta, toccava la bara del suo compagno.

Le foibe: una "pulizia etnica" dimenticata

Le foibe: una "pulizia etnica" dimenticata

La fine della guerra e una «pulizia etnica» dimenticata: le foibe. Il 15 maggio 1943, la direzione sovietica decide di sciogliere il Comintern. La decisione di rinunciare ufficialmente a «esportare» la rivoluzione mira a rassicurare gli alleati e a migliorare i rapporti con loro. Favorisce altresì l’emergere di una definizione della «via nazionale» al comunismo, propria di ciascun paese.

Evgenija Ginzburg

Evgenija Solomonovna Ginzburg

Laureatasi in psicopedagogia e storia, diviene ricercatrice universitaria, si sposa con un dirigente del partito comunista sovietico, cui si iscrive nel 1932. Dopo l'assassinio di Sergej Kirov nel 1934, viene espulsa dal partito insieme a tantissimi intellettuali, e nel 1937 è arrestata con l'accusa di trotskismo e terrorismo. Dopo un processo durato 7 minuti viene condannata a dieci anni, di cui passa i primi due in isolamento.

Beria Stalin Svetlana

Beria, l'Hilmmler sovietico

Dopo aver lasciato l’Unione Sovietica Svetlana Alliueva, la figlia di Stalin, pubblicò a metà degli anni Sessanta, uno dopo l’altro, due libri di memorie: opere tanto più preziose in quanto l’autrice era la testimone più prossima e più diretta della vita di suo padre che fosse ancora in grado di esprimere il proprio pensiero. Stalin, infatti, aveva avuto cura di eliminare tutti coloro che lo circondavano.

Il pianeta - Kolyma - Magadan - Dal'stroj

Il pianeta - Kolyma - Magadan - Dal'stroj

Alcune pagine dello splendido libro "In Siberia" dello scrittore di viaggi Colin Thubron che raccontano la realtà e il passato del "pianeta" Kolyma.

[In viaggio da Jakutsk verso Magadan e la Kolyma] Gli unici altri passeggeri sul mio bimotore Antonov erano tre soldati intabarrati nei cappotti e coi berretti calcati sulle orecchie per proteggersi dal freddo. Sotto di noi scorreva la Lena, gelata da riva a riva, con ancora qualche rivoletto grigio acciaio che serpeggiava tra il ghiaccio.

Le persecuzioni del comunismo alla religione

I teorici del comunismo non hanno mai nascosto il loro odio verso la religione. Marx ed Engels la definiscono “oppio dei popoli” ; Lenin la chiama “acquavite spirituale” ; Il comunista sardo Gramsci definisce la religione “puro narcotico per le masse popolari” . Il “socialismo scientifico” non va giudicato però nelle sue affermazioni teoriche, ma nelle sue realizzazioni pratiche, perché è nella prassi, come spiega Marx, che i filosofi dimostrano la verità del loro pensiero.

Kolyma - Dalstroy

Kolyma

KolymaHa scritto Michail Geller nella prefazione alla prima edizione di Kolymskie Rasskazy [titolo originale dei I racconti della Kolyma]: "[la Kolyma] era un'industria sovietica, una fabbrica che dava al paese oro, carbone, stagno, uranio, nutrendo la terra di cadaveri. Era una gigantesca impresa schiavistica che si distingueva da tutte quelle conosciute nella storia per il fatto che la forza lavoro fornita dagli schiavi era assolutamente gratuita. 

Vyšinskij - il procuratore di Stalin

Vyšinskij - il procuratore di Stalin

Vyšinskij, Andrej Januarevič (Odessa 1883 - New York 1954), uomo politico e diplomatico sovietico. Poco prima dello scoppio della Rivoluzione russa aderì al Partito socialista menscevico; nel 1920 si iscrisse al Partito comunista e negli anni successivi si mise in luce come giurista, con la formulazione di principi che trasformavano la legge in uno strumento della politica governativa.

2015 lezioni di maoismo in Cina

2015 lezioni di maoismo in Cina

Lezione di maoismo nelle campagne cinesi: «Il Sogno è una divisa con la stella rossa» - In una delle 150 scuole dedicate al culto del comunismo: la modernità non è arrivata (il calcio sì). Gli istituti come quello di Luannan sono finanziati dalla «nobiltà» di Pechino

propaganda comunista
clima culturale