• Il libro nero del comunismo

Alcuni libri per capire cos'è stato il comunismo

images/personaggi-970/FIGLI-DI-PUTIN.jpg

In Italia c'è una folta schiera di fans di Putin: si va dai comunisti (o ex comunisti) che in odio all'America appoggiano le cause di qualsiasi dittatore, ai fascisti e ai grillini che per ignoranza e odio ideologico per l'Occidente ammirano l'ex KGB Vladimir Putin. La propaganda di Putin ha avuto anche una sponda nella tv di stato: Report, Rai3 RaiNews24 , insomma tutto l'armamentario di telekabul. Ricordo Milena Gabanelli dire letteralmente che della propaganda di Putin lei se ne disinteressava perché ininfluente.
Ora di fronte all'enormità dell'invasione Russa in Ucraina, stanno facendo retromarcia.

Figli di Putin: Granato e Pillon

«Penso che Putin stia conducendo un’importante battaglia non solo per la Russia ma per tutti noi (...). Lui la sta facendo perché non ha accettato l’agenda globalista che è stata imposta pure a noi e quindi a tutti gli stati dell’Unione europea. A Putin voglio dire: uniamo le forze per sconfiggere insieme l’agenda globalista!». Le parole di Bianca Laura Granato, ex M5S, nemica del green pass e teorica della via nostrana al putinismo, rimbalzano da ore sulle pagine di Telegram di chi osanna all’invasione dell’Ucraina. La senatrice, a sentire l’intervento del presidente ucraino Zelensky collegato con il Parlamento italiano, oggi non ci sarà. Come non ci saranno ex M5S del gruppo l’Alternativa, leghisti come l’idolo degli antiabortisti Simone Pillon, grillini come Gabriele Lorenzoni ed Enrica Segneri e forse nemmeno Veronica Giannone e Matteo Dall’Osso, già russofili del Movimento oggi approdati in Forza Italia.

Leggi tutto

Figli di Putin: Matteo Salvini

Figli di Putin: Matteo Salvini

Matteo Salvini contrario alla sospensione del sistema Swift e alle sanzioni. Vorrebbe negoziare con "l'amico" Vladimir. "Sono convinto che il dialogo sia l'unica strada", insiste il segretario lumbàrd citando "il Santo Padre", la richiesta per il cessate il fuoco rivolta all'ambasciatore moscovita presso la Santa Sede. "E non credo che il pontefice possa essere considerato un filorusso", ironizza.

Leggi tutto

Ho acceso la tv e ho trovato i figli di Putin sulla Rai

Ho acceso la tv e ho trovato i figli di Putin sulla Rai

Ieri sera ho visto un incredibile programma di Rai2 in cui un (finora ottimo) corrispondente da Mosca [Marc Innaro ndr] giustificava Vladimir Putin, accusando il mondo libero di avere umiliato la Russia dopo il crollo del comunismo, e perciò di avergli provocato la frustrazione che ora gli ha fatto invadere l'Ucraina. Pure io a questo punto sono frustrato: davvero dobbiamo pagare il servizio pubblico per ricevere propaganda putiniana? Inconsapevole, probabilmente. Perché se a un giornalista si chiede non cronaca ma analisi, e poiché ogni misfatto ha il suo antefatto, è possibile che egli si sbizzarrisca andando a ritroso di trent'anni per "capire" e "spiegare" l'invasione dell'Ucraina (anzi dell'Ucrania, secondo la senatrice ex grillina Nugnes).

Leggi tutto

propaganda comunista
clima culturale