• lo stato contro il suo popolo
  • lo stato contro il suo popolo
  • lo stato contro il suo popolo
KGB

KGB

KGB Sigla del Komitet Gosudarstvennoj Bezopasnosti (Comitato per la sicurezza dello stato), organo di polizia segreta dell'Unione Sovietica. Ufficialmente sottoposto al Consiglio dei ministri, dipendeva di fatto dal Politburo e dal segretario generale del Partito comunista (PCUS).

All'interno del paese, il KGB aveva il compito di assicurare la lealtà della popolazione al regime sovietico, sorvegliandola attraverso reti di informatori segreti e imprigionando gli elementi pericolosi per la sicurezza. Vigilava, inoltre, sulla lealtà politica delle forze armate e controllava la polizia di frontiera. All'estero il KGB agiva quale agenzia di spionaggio e controspionaggio e attuava operazioni segrete dirette a rafforzare il potere e l'influenza dell'URSS nel mondo.

Fondato nel 1954, il KGB era l'ultimo di una serie di servizi di sicurezza istituiti fin dai primi giorni della Rivoluzione sovietica, a cominciare dalla CEKA, organizzata da Feliks Dzeržinskij, seguita dalla GPU, diretta da Genrich Jagoda , e dal NKVD, esecutore delle grandi "purghe" degli anni 1935-1938 e che ebbe come dirigente, tra gli altri, Lavrentij Berija. Tra i capi del KGB ci fu anche Jurij Andropov, poi segretario generale del PCUS.

Tags: KGB, NKVD, CEKA

propaganda comunista
clima culturale